POLICY WORKSHOP a Bruxelles

Parlamento Europeo, 17 Maggio 2018

luglio

26

2018

PreviousNext

In un lungo Policy Workshop di livello europeo dal titolo “Residui agricoli ad un bivio verso il 2030”, i partners del progetto uP_running hanno trasferito le proprie esperienze di dimostrazione e prove di applicazione per la valorizzazione della biomassa derivante da scarti di potatura e rimozione di alberi del settore olivicolo, viticolo e frutticolo (PECA) che hanno evidenziato l’alto potenziale e le interessanti opportunità che tali residui legnosi possono offrire. Lo scopo del workshop era anche quello di presentare ai partecipanti le linee guida politiche del progetto uP_running e raccomandarne la loro inclusione sia nello sviluppo di Politiche Nazionali sulle Energie Rinnovabili che all’interno della Politica Agricola Comune (PAC).

Il 17 maggio 2018, la Camera Degli Agricoltori Croata, insieme ai partners del progetto uP_running, ha organizzato un workshop con il supporto dell’Europarlamentare croata, Marijana Petir, e di quello italiano, Paolo de Castro, che ha visto la partecipazione di membri della Commissione Europea, colleghi e rappresentanti del Parlamento Europeo.

Il Policy Workshop ha rappresentato il luogo dove produttori, ricercatori e policy-makers potessero interagire e scambiarsi idee sui nuovi modi di utilizzare le biomasse agricole come mezzo per raggiungere l’indipendenza energetica dell’UE e gli obiettivi della Strategia EU2030.
I 39 partecipanti, nella maggior parte dei casi policy-makers, provenivano da diversi paesi e diverse istituzioni. Durante il workshop sono state presentate ai più importanti rappresentanti a livello UE le linee guida politiche strategiche e roadmap (Deliverable 2.3)nella loro versione finale, risultata dai progressivi aggiustamenti derivanti dai molteplici contributi ricevuti da parte di policy-makers. È stato proposto un mix di politiche ed azioni a supporto del settore delle bioenergie.
Nello specifico, è stato possibile presentare il grande potenziale di residui agricoli attraverso dei casi esempio di utilizzo di biomassa PECA e quindi evidenziare come il suo uso sia connesso allo sviluppo rurale e possa rappresentare un’opportunità per la bioeconomia e l’economia circolare.
La biomassa PECA può essere utilizzata rispettando i requisiti di qualità dell’aria e sostenibilità, e si contribuisce, nel contempo, alla crescita sia dell’agricoltura che del settore energetico. Sono state poste interessanti domande ed ancor più interessanti sono state le risposte date dai rappresentanti di tutte le parti interessate (Copa-Cogeca, INASO-PASEGES, AEBIOM).

L’interesse dei membri del Parlamento UE che hanno partecipato al workshop e dei rappresentanti politici è stato davvero alto e la discussione è terminata con molte conclusioni concrete. La Commissione Europea ha condiviso informazioni rispetto alla volontà di cambiare traiettoria e focalizzarsi maggiormente su catene del valore piccole e medie e quindi sulle possibilità di costruire impianti industriali di riscaldamento.

I messaggi principali dell’evento sono stati i seguenti:

  • Definire obiettivi ambiziosi per le bioenergie
  • Promuovere la valorizzazione delle biomasse e renderne sicura la fornitura
  • Favorire investimenti stabili e profittevoli nel settore bioenergetico
  • Semplificare ed armonizzare le procedure amministrative
  • Promuovere un sistema di supporto finanziario intelligente e flessibile
  • Supportare la leadership industriale e lo sviluppo tecnologico
  • Eliminazione graduale dei sussidi ai combustibili fossili attraverso la determinazione del prezzo del carbonio
  • Concentrarsi su tecnologie, catene del valore e modelli di business efficaci
  • Definire standard qualitativi per i combustibili solidi, flessibilità nei combustibili, eco-design e ammodernamento delle tecnologie

A conferma dell’interesse cresciuto intorno al progetto uP_running c’è stato l’invito da parte della DG AGRI e del Commissario Hogan a presentare il progetto in un workshop che si terrà a Settembre 2018 al Parlamento Europeo. Si tratta di un workshop di alto livello istituzionale per policy-makers nazionali e di livello europeo che vedrà anche la partecipazione di esperti in strategie legati alla bioeconomia da tutti gli Stati Membri. Il titolo dell’evento sarà “Best practices nell’integrazione di produttori primari all’interno delle catene del valore della BIOECONOMIA”

Allegati

Nome Descrizione Link
uP_running-Presentation-Policy-Workshop --
uP_running-Policy-Guidelines-Def --
uP_running-AGENDA of 17th May 2018_Brussels --
uP_running_INASO-PASEGES_Questions_17052018_eng --
Policy recommendations agricultural residues_AEBIOM --
INVITATION-EU-PARLIAMENT-uPrunning-17-5-2018-6 --

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata

Puoi usare i seguenti attributi e tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Contatti

DARE

Francesca Volpe
Distretto Agroalimentare Regionale s.c.r.l.
f.volpe@darepuglia.it

UNIFG

Massimo Monteleone
Università degli Studi di Foggia
massimo.monteleone@unifg.it